TÜV Süd

 

Vetro P4A o P6B?

Le denominazioni della norma DIN EN 356 possono creare un po' di confusione. Siamo lieti di spiegarvele: esistono cinque classi di protezione basse (vetro da P1A a P5A) e tre alte (vetro da P6B a P8B). Solo le vetrate di sicurezza delle classi di resistenza P6B, P7B e P8B offrono una protezione efficace contro le effrazioni.

 

Nessuna protezioneNessuna protezione
P1A
P2A
P3A
P4A
P5A
ProtezioneProtezione

P6B
P7B
P8B

A fare la differenza è quindi la "B":

le classificazioni con la lettera "A" NON forniscono protezione contro le effrazioni. (da P1A a P5A)
Il vetro con la "B" nella denominazione, invece, sì. (da P6B a P8B)

Da NON considerare
se avete già un vetro P5A

Agli scassinatori non interessano le norme!

Norma di prova: vetrature P1A - P5A

Basta dare un'occhiata ai metodi di prova secondo la norma EN 356 per capire le differenze: nel caso delle vetrature antivandalismo (vetro da P1A a P5A), una sfera d'acciaio del peso di circa 4 kg viene fatta cadere più volte sul vetro da diverse altezze.

Norma di prova: vetro P6B - P8B

Il vetro antieffrazione (vetratura P6B, P7B, P8B), invece, viene trattato molto più duramente: con l'ascia e la forza bruta.

Protection graphic P4A

Vetratura antivandalismo (P1A - P5A)

Le cinque classificazioni basse, da P1A a P5A, significano che il vetro non può essere sfondato, ad esempio da una pietra. Queste lastre di vetro di sicurezza non offrono una vera protezione contro le effrazioni. Per questo motivo si parla solo di "vetrature antivandalismo".

Vetratura antieffrazione (P6B - P8B)

Il riconoscimento delle tre classi di alta resistenza P6B, P7B e P8B viene assegnato solo alle vetrate di sicurezza che offrono un'efficace protezione contro le effrazioni. Vetro antieffrazione è quindi la denominazione corretta, laddove il vetro P8B offre la massima protezione contro le effrazioni. Occasionalmente si usa anche il termine "vetrature resistenti agli attacchi".
La differenza di sicurezza tra una vetratura antivandalismo (vetro con classe di resistenza P1A, P2A, P3A, P4A o P5A) e vetro antieffrazione (vetro P6B, P7B o P8B) è estrema. La differenza maggiore è quella tra il vetro P5A e il vetro P6B: è come mettere a confronto il giorno e la notte, ovvero impossibile.
 

Vetro SILATEC (P6B - P8B)

Ma possiamo fare di meglio: perché a differenza dei vetri convenzionali P6B, P7B, P8B, il vetro SILATEC è costituito da strati completamente diversi. Con spessori diversi. E un mix di materiali altamente trasparenti ed estremamente resistenti agli urti. In questo modo sfruttiamo al meglio le diverse proprietà meccaniche. Per questo motivo le vetrature antieffrazione di SILATEC sono molto più resistenti agli attacchi. Quello che vedete nel nostro video non è un trucco. È la nostra lastra di vetro P6B. Una parete di vetro.

Vi proteggiamo
+49 8171-9281 0
Contattateci ora
Saremo lieti di consigliarvi.

Vi aiuteremo a trovare la giusta protezione

 

Dopo aver inviato il modulo, vi contatteremo entro poche ore.

I vostri dati verranno trattati in modo confidenziale e non saranno inoltrati a
terzi.

HP
Warnung
ATTENZIONE:
la protezione antieffrazione è disponibile solo a partire dal vetro P6B.

La tipica struttura del vetro


Classe di resistenza
Vetro
Struttura del vetro
Spessore
ca.
P1A
P2A
P3A
P4A
P5A
8 - 10 mm
P6B
P7B
P8B
15 - 40 mm

La struttura del vetro P1A - P5A

La struttura è sorprendentemente semplice: due lastre di vetro, una sottile pellicola di plastica al centro. Tutto qui. È vero che la pellicola tiene uniti i pezzi di vetro rotti in caso di frantumazione, prevenendo così eventuali lesioni. Ma la protezione contro le effrazioni? No.

A titolo di confronto:

la struttura del vetro di una vetratura P6B - P8B è composta da molti più strati e quindi resiste molto di più.

Applicazioni tipiche

P1A - P5A
Vetrature
      

Ringhiere delle scale
Coperture per giardini d’inverno
P6B - P8B
Vetrature
      

Ville
Vetrine
La Boutique Genève B&O
Laurent Nobs, Genève B&O
La Boutique Genève B&O
silatec stars
Siamo orgogliosi di lavorare con il vetro di sicurezza Silatec e offrire ai nostri clienti la migliore protezione. In Silatec troviamo la passione per prodotti perfetti che ci sta a cuore.
Beyer Chronometrie
Rene Beyer, gioielliere
Beyer Chronometrie
silatec stars
Non scendiamo a compromessi quando si tratta di sicurezza. Da oltre 20 anni proteggiamo le nostre vetrine solo con il vetro di sicurezza SILATEC.
Architetto
Joël Meylan, Atelier K
Architetto
silatec stars
Massima sicurezza combinata con la migliore estetica - questo ci ha convinto!
Zbären Kitchen
Benjamin e Matthias Zbären
Zbären Kitchen
silatec stars
Che si tratti di Gstaad, Ginevra o Monaco, incontriamo sempre il vetro di sicurezza SILATEC presso i nostri clienti. Un prodotto di fascia alta, come le nostre cucine.
BHS NYON
Didier Ducard di BHS
BHS NYON
silatec stars
Silatec è il nostro partner affidabile per tutte le installazioni che richiedono una maggiore protezione alla massima luminosità. Il vetro Silatec soddisfa i requisiti estetici dei nostri clienti più esigenti.
Oberägeri/Zug
Mathis Meier, architetto
Oberägeri/Zug
silatec stars
Da 25 anni lavoriamo con il vetro di sicurezza SILATEC per i nostri clienti più esigenti.

Quale vetro è adatto alle
finestre antieffrazione?

Le finestre antieffrazione sono testate secondo la norma EN 1627.

Il problema è che in questo test antieffrazione il vetro non viene attaccato!Difficile da credere, ma vero:

la norma specifica solo i requisiti minimi per la classe di resistenza del vetro, che tuttavia non fornisce un tempo di resistenza sufficiente per uno scassinatore. In parole povere: la lastra di vetro può resistere meno del telaio della finestra!

Per chiarire:

una finestra antieffrazione secondo la norma EN1627 in classe di resistenza RC3 viene attaccata con determinati attrezzi da un "aggressore tipico" e deve resistere 5 minuti. La lastra di vetro non viene attaccata. È richiesto solo un vetro P5A . Il video mostra a cosa può resistere in pratica una vetrata P5A: dopo pochi colpi si vede solo un grande buco.

Il nostro consiglio: la vetrata deve resistere all'aggressore per un tempo simile a quello del telaio della finestra. 

Quale vetro deve essere montato nelle
finestre antieffrazione?

Finestra
antieffrazione
Classe di resistenza
Protezione antieffrazione
ca.
Vetro
raccomandato:
RC1
RC2 Scassinatore occasionale
ca. 3 minuti
almeno
P6B
RC3 Aggressore tipico
ca. 5 minuti
almeno
P6B
RC4 Scassinatore esperto
ca. 10 minuti
almeno
P8B
RC5 Scassinatore molto esperto
ca. 15 minuti
almeno
P8B
RC6 Scassinatore molto esperto
ca. 20 minuti
almeno
P8B
Vi proteggiamo
+49 8171-9281 0
Contattateci ora
Saremo lieti di consigliarvi.

Vi aiuteremo a trovare la giusta protezione

 

Dopo aver inviato il modulo, vi contatteremo entro poche ore.

I vostri dati verranno trattati in modo confidenziale e non saranno inoltrati a
terzi.

HP
SILATEC P6B Glas
SILATEC P7B Glas
SILATEC P8B Glas
P2A Glas
P4A Glas
P5A Glas

Ti è stata d'aiuto questa informazione?

 
 
 
 
 
 
 
Rate
 
 
 
 
 
 
0 recensioni
0 %
1
5
0
 

FAQ


Quale classe di resistenza del vetro è adatta alla protezione antieffrazione?

Nella pratica, questo accade spesso: le vetrature P4A o P5A vengono proposte come vetrature antieffrazione. Del tutto sbagliato. Perché il vetro antieffrazione deve corrispondere almeno alla classe di resistenza P6B. O P7B. Preferibilmente P8B, la vetratura con la massima protezione antieffrazione. Per una maggiore sicurezza e protezione antieffrazione, sono disponibili le classificazioni EH1, EH2, EH3 (VdS Schadenverhütung).
Con i vetri antieffrazione di SILATEC siete protetti. Come in un castello. Allo stesso tempo, si gode di un ambiente luminoso, perché le nostre vetrate antieffrazione rappresentano una parete trasparente al cento per cento. Inoltre, sono dotate di un filtro UV al cento per cento, che protegge in modo affidabile dallo sbiadimento le opere d'arte o i tappeti di valore. Non passa nulla, solo la luce solare visibile e non filtrata.

Oppure si può optare per un normalissimo vetro blindato. È pesante. È spesso. È verde. E non è neanche lontanamente paragonabile alla sicurezza e alla solidità del vetro antieffrazione di SILATEC.

LA STRUTTURA DEL VETRO P4A

La struttura del vetro P4A è sorprendentemente semplice. Due lastre di vetro e una sottilissima pellicola di plastica al centro. Tutto qui. La pellicola tiene uniti i pezzi di vetro rotti in caso di frantumazione, prevenendo così eventuali lesioni. Ma la protezione contro le effrazioni? No. Non con il vetro P4A.

A titolo di confronto: la struttura in vetro P6B di Silatec

In genere cinque strati diversi. Spessori diversi. Un mix di materiali altamente trasparenti ed estremamente resistenti agli urti. In questo modo sfruttiamo al meglio le diverse proprietà meccaniche. Quello che vedete nel nostro video non è un trucco. È la nostra lastra di vetro P6B. Una parete di vetro

Quale vetro (P4A - P5A - P6B - P8B) è antieffrazione?

Semplice: solo il vetro P6B, P7B e P8B offre protezione contro le effrazioni. Le classificazioni P1A, P2A, P3A, P4A e P5A non hanno protezione antieffrazione. I vetri da P6B a P8B vengono installati per impedire il più a lungo possibile l'effrazione, ad esempio nelle ville, nelle ambasciate o nelle vetrine dei negozi. D'altra parte, i vetri da P1A a P5A sono utilizzati come vetrature per tetti o per le ringhiere delle scale.

Live Demo
Informarsi ora
Sperimentate live le differenze.

Richiedete un appuntamento per un test antieffrazione

 

Vi contatteremo entro poche ore per fissare un appuntamento.

I vostri dati verranno trattati in modo confidenziale e non saranno inoltrati a terzi.

HP

Altri prodotti

ISOVdSTÜV SüdBeschussamt UlmBeschussamt MünchenG7 GermanyG20 GermanyTU BerlinIfTTU DresdeniwfPfB